Dimensione del testo:  
 
 
 
 
 

Sondaggio

Chi sarĂ  il capocannoniere della A 18/19?









 
... sei nella categoria: Notizie
Quale tra l’Italia e il Milan sarà l’opzione migliore per Antonio Conte?

Speciale Mondialivai a Speciale Mondiali

 
Torna Indietro
 
 
 
Pubblicato il 03/05/2018.

Il futuro di Antonio Conte al Chelsea continua a sembrare appeso a un filo in seguito al tentativo non andato a buon fine di difendere la vittoria del titolo in Premier League della scorsa stagione. Il Chelsea è inoltre attualmente a meno cinque dalla top four, con solo tre partite rimaste da giocare. Sembra quindi che, insieme ai rivali londinesi dell’Arsenal, il Chelsea l’anno prossimo giocherà una stagione senza Champions League. Considerate le aspettative nei confronti della squadra da parte del presidente e dei tifosi, questo verrà ricordato come un fallimento, e il futuro di Conte al Chelsea sarà quindi ancora più instabile. Non è tutto comunque così nero; il Chelsea affronterà infatti il Manchester United a fine mese nella finale della FA Cup, avendo così la possibilità di migliorare il suo record di 7 titoli vinti dal 1970. Voci di corridoio dicono che Conte rinnoverà il suo contratto col Chelsea per un’altra stagione ma, dopo questa, quale potrebbe essere la prossima mossa, con l’Italia e il Milan tra le possibili opzioni?
 

L’Italia


Conte è certamente una figura popolare nella sua nativa Italia e, considerato il momento difficile che la nazionale sta attraversando, sarà certamente tra i nomi valutati come possibile futuro allenatore. Ha già allenato l’Italia per un periodo, tra l’agosto 2014 e luglio del 2016. Questo è stato un periodo relativamente positivo, in cui l’Italia è si è classificata prima del suo girone agli Europei del 2016 ed è rimasta imbattuta per le 10 partite di qualificazione al torneo. Questo spiega perché Conte, prima del suo trasferimento al Chelsea, sia stato così cercato e voluto. L’Italia si era classificata prima nel suo girone agli Europei, evento accaduto per la prima volta in un campionato maggiore dopo i Mondiali del 2006, ma alla fine, dopo uno scontro molto combattuto con la Germania, è stata battuta per 6-5 ai rigori nei quarti di finale.

 


Dopo di questo, l’Italia ha subito un rapido declino e, a seguito del ritiro di diversi personaggi di spicco, come ad esempio Buffon e Pirlo, ha adesso bisogno di risollevarsi e di farlo velocemente. La mancata qualificazione ai Mondiali 2018 è stata reputata un disastro, considerata la fama che la nazionale ha sempre avuto. Attualmente il ranking FIFA la colloca nella posizione più bassa di sempre. Con queste premesse, e dato il suo successo precedente con l’Italia, l’esperto Conte sarà sicuramente nella lista di molti come probabile futuro allenatore della nazionale. Mentre Germania e Brasile sono tra le favorite ad alzare il trofeo, puoi fare le tue Betfair Scommesse Coppa del Mondo.


Milan
 

Si dice che il Milan, d’altro canto, sarebbe l’opzione preferita da Conte nel caso lasciasse il Chelsea. La sua abilità nell’allenare in campionato è indubbia e questo lo ha dimostrato diverse volte con squadre come il Siena e il Bari e i pluricampioni della Juventus. Conte ha allenato la Juventus per tre anni, dal luglio 2011 al luglio 2014. In questi tre anni, la squadra ha sempre vinto lo scudetto e ha consolidato la sua posizione dominante nel calcio italiano. In questo periodo Conte ha guidato 152 partite; di queste ne ha perse solo 15, pareggiate 35 e vinte ben 102. Questo è valso a Conte una percentuale di vittorie del 67.1%, la più alta nella sua carriera da allenatore. Conte stava così attirando l’attenzione globale e, nel 2013, gli è stato conferito il titolo di Migliore Allenatore dell’Anno ai Globe Soccer Awards.


Questo è stato in seguito all’esperienza nel club in cui ha trascorso gran parte della sua carriera da giocatore ed ha collezionato 296 presenze tra il 1991 e il 2004. Durante questi anni ha vinto lo scudetto 5 volte, nonché la Champions League e l’Europa League. Tutto questo successo nel club e in nazionale non fa che rafforzare l’idea che Conte sarebbe una mossa ideale sia per l’Italia che per il Milan, e che potrebbe rappresentare il cambiamento di cui entrambe hanno bisogno. In ogni caso, dopo l’esperienza della nazionale, un nuovo inizio per il Milan sembra essere l’opzione più probabile per il futuro di Antonio Conte. Senza dubbio entrambe spingeranno per una sua firma, mentre Conte continua a lasciare il segno in qualsiasi squadra del mondo alleni e porti alla vittoria.



 
 
 
 
 
  
 

CLASSIFICA