Dimensione del testo:  
 
 
 
 
 

Sondaggio

Quante italiane raggiungeranno gli ottavi di Champions?






 
... sei nella categoria: Notizie
Analisi Tattica: il Porto di Nuno Espirito Santo

Numeri in Libertàvai a Numeri in Libertà

 
Torna Indietro
 
 
 
Pubblicato il 22/02/2017.

Questa sera, calcio d’inizio ore 20:45, Porto e Juventus si sfideranno nella gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League.
La Vecchia Signora ha terminato il proprio girone di qualificazione (con Siviglia, Lione e Dinamo Zagabria) in vetta, i Dragões (con Leicester, Copenaghen e Bruges)al secondo posto.
Non è una partita dal pronostico scontato.
I precedenti sorridono alla Juventus, ma quella di Nuno Espirito Santo è squadra da affrontare con le giuste cautele. Ecco una presentazione dei lusitani nell’analisi tattica fatta da Francesco Piccirilli dell’AIAPC, l’Associazione Italiana Analisti di Performance Calcio.

 

In fase di costruzione i terzini rimangono bassi e vengono supportati nel giro palla da un centrocampista, che, in base alla situazione di gioco, si posiziona davanti alla difesa o scala fra i due difensori centrali. Questo ruolo è ricoperto solitamente da Danilo Pereira o Rùben Neves: il primo è un giocatore di interdizione mentre il secondo è un vero e proprio regista. L’altro centrocampista centrale (André André o Oliver Torrés) sceglie di volta in volta se aiutare la manovra o posizionarsi più alto. Se gli avversari concedono la prima costruzione, si avanza con il giro palla, se invece pressano alti, si preferisce guadagnare campo, verticalizzando direttamente per le punte.

 

Prosegui la lettura dell’analisi tattica sul sito dell’AIAPC cliccando qui.



 
 
 
 
 
  
 

CLASSIFICA