Dimensione del testo:  
 
 
 
 
 

Sondaggio

Chi sarà il capocannoniere della A 18/19?









 
... sei nella categoria: Notizie
La classifica perpetua della Serie A alla vigilia del campionato

Serie Avai a Serie A

 
Torna Indietro
 
 
 
Pubblicato il 25/08/2014.

I primi record a portata di pallone nella classifica perpetua della Serie A*, o all-time table come l’hanno ribattezzata gli inglesi inventori del football, interesseranno la Fiorentina ed il Cesena, il Genoa ed il Milan.
 

Tre squadre per un gol
Il Cesena, tornato nel massimo campionato italiano dopo le stagioni 2012/13 e 2013/14 trascorse in cadetteria, esordirà al “Dino Manuzzi” contro il Parma e in caso di almeno una rete messa a segno nella porta gialloblù taglierà il traguardo dei 200 gol casalinghi in A, poiché fermo a 199.
Per la Fiorentina, che invece giocherà d’anticipo a Roma, le reti nel principale torneo tricolore sono arrivate a 3.499. Considerando che negli ultimi cinque tornei, vale a dire dal 2009/10 in poi, un gol nell’Olimpico giallorosso per i toscani c’è scappato ogni volta… Gomez e compagni possono iniziare a prendere la mira per cercare di scrivere il loro nome nella storia Viola.
E dopo gli exploit da calciatore siamo certi che Filippo Inzaghi negli annali rossoneri voglia entrarci anche come mister. Il suo Milan ha subito l’occasione di insaccare la rete numero 2.600 in A e fra le mura amiche. Unico ostacolo (il Diavolo è fermo a quota 2.599 centri) quella Lazio che qualche mese fa pareva destinata al fratello di Superpippo, Simone.

 

Genoa un KO può fare cifra tonda
Dai gol fatti a quelli subiti. Anzi, a quelli che il Genoa non dovrà subire per evitare esordire nel torneo col KO numero 600. I rossoblù incroceranno gli scarpini col Napoli al “Luigi Ferraris” e ad oggi le sconfitte del Grifone nella Serie A col girone unico ammontano a 599.

 

Gli altri numeri da sottolineare
Alla quarta giornata di campionato Juventus e Roma faranno 2.700 gare in A, mentre per la Lazio saranno 300 in meno, 2.400. Per il Genoa i match arriveranno a 1.600 in occasione dell’ottavo turno. Invece alla decima tappa della corsa tricolore toccherà all’Hellas Verona soffiare su una torta con 800 candeline, tante quante le gare nel principale torneo italiano, il doppio di quelle che il Cesena si ritroverà a festeggiare tre settimane più tardi in occasione del dodicesimo turno (400).
A Cagliari, invece, dovranno pazientare fino al nuovo anno (terza giornata del girone di ritorno) per toccare quota 1.200 match in A.

 

La classifica perpetua della Serie A
I numeri inizieranno a cambiare nel weekend, ad oggi la classifica perpetua della Serie A* vede la Juventus, 4.047 punti**, davanti a Inter (3.854), Milan (3.725), Roma (3.379), Fiorentina (3.002), Lazio (2.775), Napoli (2.572), Torino (2.531), Sampdoria (2.102), Atalanta (1.765), Udinese (1621), Genoa (1580), Cagliari (1256), Parma (1150), Palermo (934), Hellas Verona (744), ChievoVerona (547), Cesena (314), Empoli (303) e Sassuolo (34).

 


*: La classifica prodotta e tutte le statistiche citate nel comunicato stampa fanno riferimento ai soli campionati di Serie A disputati con la formula del girone unico e dal 1929/30 in poi.
**: Nel valore attribuito alla Juventus sono conteggiati anche i 91 punti ottenuti nel torneo 2005/06.



 
 
 
 
 
  
 

CLASSIFICA