Dimensione del testo:  
 
 
 
 
 

Sondaggio

Quante italiane raggiungeranno gli ottavi di Champions?






 
... sei nella categoria: Notizie
Da Sudafrica 2010 a Brasile 2014 crescono Africa e Nordamerica, sparisce l'Asia

Speciale Mondialivai a Speciale Mondiali

 
Torna Indietro
 
 
 
Pubblicato il 27/06/2014.

Nella geopolitica del calcio è sparita l’Asia. E’ questo il dato che balza agli occhi mettendo a confronto le rappresentative nazionali approdate agli ottavi di finale di Brasile 2014 con quelle di Sudafrica 2010.
Quattro anni fa, nell’edizione vinta dalla Spagna, dalla fase a gironi uscirono 6 europee (Inghilterra, Germania, Olanda, Portogallo, Slovacchia, Spagna), 5 sudamericane (Argentina, Brasile, Cile, Paraguay, Uruguay) 2 asiatiche (Corea del Sud, Giappone), 2 centro-nordamericane (Messico, Stati Uniti), 1 africana (Ghana).
Dopo la fase a gironi di Brasile 2014 abbiamo ancora 6 europee (Belgio, Francia, Germania, Grecia, Olanda, Svizzera), sempre 5 sudamericane (Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Uruguay) 3 centro-nordamericane (Costa Rica, Messico, Stati Uniti), 2 africane (Algeria, Nigeria).
Otto, esattamente la metà, sono le nazionali che da un’edizione all’altra sono rimaste nella top 16: Argentina, Brasile, Cile, Germania, Messico, Olanda, Stati Uniti, Uruguay.
Chiudiamo con una dato sul fronte precedenti calcio: il 28 giugno 2010 andò in scena Brasile-Cile, lo stesso ottavo di finale che si ripeterà domani 28 giugno 2014. Quattro anni fa il risultato fu 3-0 per il Brasile, Juan, Luis Fabiano e Robinho i marcatori verdeoro.

 

Biglietti per i Mondiali di Brasile 2014
Tutte le squadre partecipanti a Brasile 2014
Gironi e calendario dei Mondiali
Storia ed albo d'oro dei Mondiali
Numeri e statistiche dei precedenti Mondiali di calcio
La Nazionale italiana a Brasile 2014: rosa, numeri e curiosità
I 12 stadi del Mondiale brasiliano
Brazuca, il pallone ufficiale di Brasile 2014
Mondiali calcio live gratis


 
 
 
 
 
  
 

CLASSIFICA